La maison de la paix di Ginevra impressiona.

Forme circolari ed elevata trasparenza alla Maison de la Paix a Ginevra.

Maison de la Paix, Ginevra, Svizzera

Luogo
Ginevra
Committente
Steiner SA per conto dell’Institut de hautes étudesinternationales et du développement (IHEID)
Studio di architettura
IPAS Architectes SA, Neuchâtel
Fotograf
© Gérald Sciboz
Chi giunge in treno a Ginevra, poco prima del suo arrivo scorge una costruzione originale costituita da cinque ellissi con angoli acuti, la cui forma ricorda i petali dei fiori. La costruzione trasparente con facciate vetrate completamente curve è stata eretta come «Maison de la Paix» per studi internazionali e per la promozione della pace.

La struttura, con il suo originale profilo, non trasmette alcuna impressione lineare nemmeno all’interno dei cinque «petali»: dentro non ci sono pareti diritte e i piani sono collegati tra l’altro da scale a chiocciola. La soluzione illuminotecnica dovrebbe sottolineare il concetto architettonico, ma con un consumo energetico minimo. L’attuazione con tecnologia LED proposta da Regent si inserisce armonicamente nelle forme ondulate e risponde allo standard Minergie per edifici efficienti dal punto di vista energetico.

Per l’integrazione nei soffitti ondulati dell’ambiente è stato sviluppato un tipo speciale di apparecchio a plafone lineare Flow LED per ridurre l’altezza complessiva e garantire quindi l’allineamento. L’apparecchio da incasso Slash LED si inserisce perfettamente nei controsoffitti. Un’ulteriore sfida è consistita nel garantire una luce omogenea nonostante la minore altezza di montaggio ribassata degli Slash 2 LED. Grazie alla distribuzione della luce assolutamente omogenea, gli apparecchi da incasso Channel LED mettono in scena in maniera impressionante la struttura portante in acciaio delle sale conferenza.