LA CENTRALE DELLA L’ORÉAL FISSA CRITERI PER UN MONDO DEL LAVORO MODERNO.

Un concept dell’illuminazione a misura della cultura del lavoro per L’Oréal di Düsseldorf

Nella Renania Settentrionale-Vestfalia, la nuova sede centrale del gruppo specializzato nei prodotti di cosmetica L’Oréal è ritenuta il progetto faro. Infatti è stata insignita del premio NRW.INVEST Award 2019. Architettura, cultura del lavoro e concept dell’illuminazione sono tutti in armonia tra di loro. Uffici open space, aree riservate all’accettazione e alla comunicazione personalizzate e un ampio ristorante per i collaboratori formano un mondo del lavoro moderno. Regent Lighting ha fornito l’illuminazione di infrastrutture e uffici da un’unica fonte.

Il nuovo edificio Horizon, preso in locazione sul rinomato viale Kennedydamm di Düsseldorf e destinato a uffici, è sinonimo di trasparenza e nuove prospettive. Questi concetti sono evidenti nell’architettura realizzata dagli architetti di HPP, con spostamenti e sporgenze dei piani che regalano alle facciate un “effetto rilievo”. La doppia facciata in vetro crea la schermatura acustica. In questa sede, quasi 1.000 collaboratori di L’Oréal Germania trovano una postazione di lavoro ben studiata in cui sentirsi a proprio agio. Per la maggior parte di loro si è trattato di un primo passo verso un moderno ambiente open space.

Il committente ha provveduto alle pareti in vetro, alle pavimentazioni e all’illuminazione fissa. L’arredamento è stato scelto dalla stessa L’Oréal. Committente e inquilino hanno optato insieme a favore di piantane nelle superfici riservate agli uffici. “Il gruppo specializzato nei prodotti di bellezza ha ritenuto molto importante realizzare sotto ogni aspetto un’illuminazione delle postazioni di lavoro dal design attraente e al tempo stesso a norma, senza abbagliamento”, spiega Ulricht Hartard, membro della Direzione di die developer. Le piantane Lightpad LED sono state scelte per il miglior rapporto utilità-prezzo. Con 4 testate vengono illuminate in modo omogeneo gruppi da 4 scrivanie. Grazie alla caratteristica di illuminazione asimmetrica doppia messa a punto da Regent Lighting, l’area di maggiore luminosità viene sempre a trovarsi al centro della scrivania, nonostante le piantane siano collocate lateralmente. E questo vale per ogni tipo di configurazione, dalla postazione di lavoro singola a quella da quattro. Il valore UGR < 19 e una luminanza massima di < 3.000cd/m² garantiscono sotto ogni aspetto una protezione ottimale e a norma contro l’abbagliamento da luce sia diretta che riflessa. Essendo le testate particolarmente piatte, la piantana Lightpad offre un design moderno e un aspetto sobrio, anche come effetto esterno attraverso le facciate in vetro durante stagione con poca luce naturale. Affinché ogni postazione di lavoro possa essere personalizzata al massimo, le piantane hanno un sensore di luce diurna e un rilevatore di presenza per ogni testata. Il sistema di gestione della luce SensoDim prevede una regolazione completamente automatica. I collaboratori hanno la possibilità di impostare e salvare individualmente la luminosità che gradiscono tramite un pannello di comando situato sullo stelo. Il valore scelto viene mantenuto costante in funzione della presenza e della luce diurna.

Poiché le superfici degli uffici - eccetto i camminamenti - vengono illuminate esclusivamente dalle piantane, il committente ha optato anche per il modulo di comunicazione ALONEatWORK, messo a punto sempre da Regent Lighting. Le piantane si collegano automaticamente in rete tra di loro tramite una comunicazione senza fili optoelettronica non appena i moduli vengono applicati tramite plug & play, garantendo così anche in presenza di pochi collaboratori una zona circostante illuminata a norma.

Il ristorante per i collaboratori è stato volutamente strutturato in modo ampio, anche per fungere da luogo per colloqui e meeting. Ulrich Hartard spiega la sfida in questi termini: “Bisognava coniugare le elevate esigenze dell’inquilino in materia di acustica con il concetto di illuminazione”. Per questo motivo, tutte le lampade sono state posizionate con il bordo inferiore a filo tra i baffle acustici. Oltre alle lampade a sospensione cilindriche come prodotto personalizzato che hanno l’effetto di downlight a incasso, convincono le lampade a sospensione Slash LED come linee luminose che non creano ombre e dal design senza tempo.

Nelle zone dedicate all’accettazione e alla comunicazione e in quella di passaggio nella parte centrale dell’edificio, l’effetto luminoso ottimale è fornito da downlight da incasso. Le downlight della serie Prestige FIX e Prestige CARDA si inseriscono con discrezione nei soffitti. I corridoi delle zone centrali sono dotati di linee luminose Slash LED, anche per realizzare un effetto esterno notturno gradevole. Nella tromba delle scale e negli spazi davanti agli ascensori le Solo Slim, dalla scatola di soli 53 mm di altezza e con un piccolo giunto nascosto, sembrano sospese al soffitto. Al tempo stesso, le snelle plafoniere offrono un’illuminazione estremamente omogenea e di massima efficienza.